Obbligo dei figli di assistere il genitore anziano “in stato di bisogno”

Mia madre vive con una piccola pensione di reversibilità derivante dal lavoro di commerciante di mio padre , è ormai vecchia e ha chiaramente bisogno dell’aiuto dei figli .  Io faccio quello che posso, ma non riesco da solo a farcela sia dal lato umano che dal lato economico. Mio fratello non partecipa in alcun modo , dice che la madre  doveva risparmiare di più quando era giovane e che lui deve pensare alla sua famiglia. Devo quindi farmi di tutto carico io o lasciarla abbandonata a se stessa ?

E’ necessario che chiarisca a suo fratello che occuparsi dell’assistenza di un genitore che, a causa della salute, dell’età o delle ridotte disponibilità economiche non è in grado di provvedere a se stesso, anche solo in parte, non è solo un dovere morale, ma anche giuridico. Se pure  non esiste uno  specifico articolo del codice  che imponga assistenza morale e materiale all’anziano in quanto tale, come invece avviene per i doveri reciproci fra coniugi e dei genitori verso i figli è però vero che la legge disciplina una serie di situazioni che regolano implicitamente il rapporto di cui alla sua domanda, ovvero il rapporto di assistenza ad un genitore anziano ( in stato di bisogno ) .

anziani stilizzati

L’anziano non autosufficiente o per problemi fisici o economici è infatti un soggetto  che versa “ in stato di bisogno”  e i familiari , primi tra tutti i figli, debbono provvedere. I figli debbono in questo caso versare al genitore alimenti ciascuno in proporzione alle proprie condizioni economiche e più volte i giudici sono intervenuti per specificare che l’obbligato che per non ha mezzi economici,  può adempiere all’obbligo di versare gli alimenti anche con modalità alternative al corresponsione di una somma di denaro, offrendo al richiedente di ospitarlo e mantenerlo in casa;

Quindi cerchi di chiarire questi concetti a suo fratello e cercate un accordo , se dovesse comunque rifiutarsi ancora, potrà prendere un appuntamento con un Avvocato ( se vuoi dare incarico al nostro studio trovi tutti i contatti in fondo all’articolo)   e dopo aver anche noi tentato  di trovare una conciliazione potremmo in extremis rivolgerci ad un giudice che stabilirà le modalità secondo cui i due fratelli dovranno provvedere a sostenere l’anziana madre. 

La mancata assistenza all’anziano non ha solo conseguenze civili , ma è anche una violazione penale (violazione degli obblighi di assistenza familiare)  punita ai sensi dell’art. 570 Codice Penale sia con la reclusione che con la multa, di conseguenza come “strumento di persuasione” e potremo anche usare quello della denuncia penale.

Per prendere un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale di Piombino chiamaci ai numeri che trovi nella colonna a destra  o riempi il modulo di contatto che trovi nel link in fondo a questa pagina .  

Caduta in vacanza , vacanza rovinata e risarcimento del danno

Vacanze in valigia

Siamo in piena estate e con questo caldo anche noi abbiamo voglia di pubblicare un articolo che parla di vacanze e ferie…

Buongiorno , sono tornato con la mia famiglia prematuramente dalla vacanza perché mentre eravamo in un villaggio , la mia bambina di 8 è scivolata mentre andavamo a pranzo sulla pavimentazione molto scivolosa e forse non idonea della piscina accanto al ristorante. La bambina aveva le ciabattine ed è scivolata provocandosi delle fratture scomposte al femore.  Portata di urgenza con l’autombulanza in ospedale è stata operata , sarà lunga. Quanto tempo ho per fare la denuncia?  Posso chiedere rimborso spese, il rimborso della vacanza rovinata (e pagata in anticipo) e risarcimento danni fisici e morali per il trauma di mio figlio?

Sicuramente ha diritto al risarcimento di tutti i danni patiti e patendi (come si dice). Vi sono ovviamente molti fattori da valutare ad esempio circa la dinamica dei fatti se sulla zona dove sua figlia è caduta vi era un cartello che avvertiva che il pavimento era scivoloso, se la zona era impedita all’accesso, se vi erano testimoni dell’accaduto ecc…  

Leggi tutto “Caduta in vacanza , vacanza rovinata e risarcimento del danno”

Responsabilità Medica: Danni in conseguenza ad un intervento estetico

immagine dalla sale chirurgica

Vi scrivo per capire se ho diritto ad ottenere il risarcimento , per aver subito un danno fisico permanente in conseguenza di un trattamento estetico, trattamento per il quale non ho ricevuto informazioni specifiche su possibili esiti negativi e certo non mi sarei sottoposta al trattamento se mi avessero spiegato che rischiavo di ritrovarmi così !!!

Nella tua e mail non spieghi molto ed anche se la responsabilità medica è una materia che trattiamo spesso nel nostro studio, con queste poche informazioni la nostra risposta non potrà che essere generica. Per poter essere più precisi sarebbero necessarie maggiori informazioni sul tipo di trattamento richiesto e il danno permanente che ne è conseguito .

In ogni caso proviamo a darti qualche informazione : l’intervento estetico, come tutti i trattamenti non indispensabili, necessita dell’autorizzazione del paziente tramite la sottoscrizione del c.d. “consenso informato” che ha  un ruolo  sostanziale rendendo legittimo l’intervento per il quale firmiamo…

Leggi tutto “Responsabilità Medica: Danni in conseguenza ad un intervento estetico”

Contratto preliminare: si può annullare se manca il certificato di agibilità ?

Ho trovato finalmente la casa dei miei sogni e a febbraio 2018  a ho firmato il  preliminare per l’acquisto .Avevo iniziato la pratica di mutuo, ma questa si è ferma perché ho scoperto che il venditore , nonostante avesse dichiarato che tutto era in regola, non ha il certificato di agibilità e senza quello non mi danno il mutuo. Il venditore si è impegnato entro la data del contratto a consegnarmelo , ma temo che non ce la faccia e vorrei conoscere le conseguenze. Sono obbligata comunque a comprare senza il certificato di agibilità ? posso annullare il preliminare di vendita e con quali conseguenze posso annullare il preliminare?

Leggi tutto “Contratto preliminare: si può annullare se manca il certificato di agibilità ?”

Diritto dei nonni di agire in Tribunale per ottenere la frequentazione del Nipote. In quali limiti ?

Oggi la risposta è molto più breve della domanda , ma sicuramente l’argomento trattato non è meno interessante del solito, abbiamo parlato molte volte volte nelle pagine del nostro blog del diritto dei nonni di mantenere rapporti con i nipoti e della possibilità che questi hanno di agire in giudizio per vedersi riconosce un diritto alla frequentazione dei nipoti , ma vediamo subito la domanda della nostra lettrice :

Leggi tutto “Diritto dei nonni di agire in Tribunale per ottenere la frequentazione del Nipote. In quali limiti ?”