Malasanità e responsabilità medico sanitaria

Responsabilità medicaUn anno fa sono stato operata per l’inserimento di una vite che probabilmente è stata messa storta infatti per i quattro giorni successivi ho provato un dolore fortissimo e continuo finchè non sono stato nuovamente rioperato ( dopo 4 giorni di fortissimi dolori)  per riposizionare la vite . Dopo la seconda operazione anche se è cessato il dolore ho più difficoltà di prima a camminare. Può trattarsi di un caso di malasanità ? posso denunciare il medico che ha eseguito l’operazione ed ottenere un risarcimento ?

Prima di cominciare una causa per responsabilità professionale nei confronti di un medico, (anche se dal suo racconto emergono indizi che fanno pensare ad un errore) è necessario che preliminarmente si sottoponga ad una visita medico legale, in modo da capire se vi è effettivamente una responsabilità dei medici che la hanno avuto in cura e la quantificazione dell’eventuale danno subito.

Se dalla perizia emergerà la responsabilità, tramite un avvocato potrà richiedere il risarcimento , sia alla struttura ospedaliera che ai medici che hanno eseguito l’operazione.

Per farlo sarà necessario intraprendere una causa civile ( che dovrà essere preceduta da un tentativo obbligatorio di mediazione) nel corso della quale sarà nominato dal giudice un consulente il quale provvederà nuovamente a  visitarla ed a redigere una ulteriore perizia medico legale, che (semplificando) indicherà al giudice se vi responsabilità.

Per maggiori informazioni o per richiedere di valutare più attentamente la documentazione in suo possesso può fare riferimento alla pagina dei contatti , ci tengo a precisare che in ogni caso un avvocato non può da solo valutare la documentazione medica. Infatti anche se nella nostra professione ci troviamo quasi quotidianamente ad avere a che fare con cartelle cliniche certificati ecc… , per la loro valutazione e per scovare gli eventuali profili di responsabilità è sempre necessario un medico legale (eventualmente le potremo suggerire un professionista di nostra fiducia) che con le sue competenze specifiche è in grado di fare tutte le opportune valutazioni.

Quanto alla denuncia, anche se teoricamente possibile, è una scelta che dovrebbe valutare insieme al legale (una volta che lo avrà nominato) in quanto potrebbe in qualche modo influire nella fase di trattativa con la compagnia assicurativa e nella maggior parte dei casi non ha alcuna utilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.