Lavoro part time , mi posso ridurre ulteriormente l’orario di lavoro ?

Sono dipendente a tempo parziale, e in questi giorni il datore di lavoro mi ha detto che deve  ulteriormente ridurmi l’orario. Posso fare niente per impedirlo?

In tempi di crisi, per evitare i licenziamenti, le aziende sono solite ridurre la misura dell’orario di lavoro dei dipendenti. Ma è bene tu sappia che si tratta di una misura che non può essere presa dall’imprenditore senza aver prima ottenuto il consenso del lavoratore.

La misura dell’orario di lavoro rappresenta, infatti, uno degli elementi essenziali della prestazione di lavoro e deve essere sempre concordata tra le parti e per essere certi che il consenso del lavoratore sia spontaneo  normalmente è anticipato da un intesa a livello sindacale.

Quindi nessuna riduzione di orario può esserti imposta senza il tuo consenso. Valuta comunque se la tua azienda è o no in crisi, perché se effettivamente così fosse, non venendo raggiunto un accordo sulla riduzione di orario, il datore potrebbe  procedere al licenziamento per giustificato motivo oggettivo (ossia per crisi aziendale). Inoltre verifica il CCNL applicato al tuo contratto e verifica se è previsto un orario minimo della prestazione lavorativa.

15 commenti
  1. Vincenza
    Vincenza dice:

    Salve ho un contratto di lavoro part time 20 ore a settimana ma praticamente sono a casa da 1 mese mi ha fatto lavorare solo 7 giorni il resto in busta segna permesso non retribuito. Può farlo? Non dipende da me se non mi chiama che tutela ho?

  2. Russo
    Russo dice:

    Ciao Vincenza.
    Non può farlo!
    Soprattutto perché hai già un part-time.
    Quindi necessita di un tuo consenso messo per iscritto.
    Tramite il tuo sindacato o avvocato puoi chiedere la differenza delle ore non lavorate rispetto a quelle pattuite nel contratto.
    Cioè se hai un contratto di lavoro part-time di 20 ore settimanali e ne lavori solo 10 puoi chiedere la differenza retributiva di 10 ore a settimana a carico dell’azienda.
    Se l’azienda si rifiuta di pagare saranno a suo carico anche le somme delle spese legali.
    Saluti

  3. rodica cujba
    rodica cujba dice:

    SALVE VORREI CHIEDERNE INFORMAZIONI
    LAVORO AL RISTORANTE COME LAVAPIATTI CON UN CONTRATTO 30 ORE SETTIMANALI 5 ORE AL GIORNO PART- TIME TEMPO DI COVID19 IL MIO DATORE MI FA LAVORARE SOLO 4 ORE ALLA SETTIMANA NON PER COLPA MIA, COSÌ VOGLIA LUI . DEVO ACCETTARE LE SUE CONDIZIONI, OPPURE POSSO RIFIUTARE??? E PURÉ SE LAVORA, LI FANNO LAVORARE HAI COCCO E AIUTÒ COCCO ,E HA ME MIA FATTO DIMINUIRE LE ORE GRAZIE

  4. Davide Dari
    Davide Dari dice:

    Buongiorno, il tuo datore di lavoro in questa situazione di emergenza può usufruire della cassa integrazione straordinaria ( COVID19 ) , se invece ti sta facendo lavorare solo 4 ore a settimana senza che tu possa ottenere il relativo ammortizzatore sociale sta agendo in modo scorretto. Come è scritto anche nell’articolo che hai letto se hai un con tratto a 30 ore settimanali il tuo datore di lavoro deve garantirti la retribuzione per le relative ore a meno che le assenze non siano attribuibile ad una tua colpa o non giustificate. spero di essere stato chiaro altrimenti resto a disposizione eventualmente anche per scrivere una diffida al datore di lavoro tramite il nostro servizio che trovi a questa pagina https://www.studiolegaledari.it/prodotto/diffida/

  5. Miri
    Miri dice:

    Buon pomeriggio , ho un contratto di lavoro part-time orizzontale a 16 ore settimanali a tempo indeterminato, il mio datore di lavoro vorrebbe ulteriormente ridurmi le ore lavorative. Può farlo? Dimenticavo di dirLe che lavoro in uno studio medico.

  6. Davide Dari
    Davide Dari dice:

    buongiorno se non sei d’accordo pure tu non può ridurti l’orario , sul punto non ci sono dubbi ed anche la corte di cassazione si è pronunciata molte volte, vige un divieto del datore di lavoro di modificare unilateralmente l’orario di lavoro. Se vuoi maggiori informazioni o chiarimenti scrivi pure privatamente tramite il modulo contatti che trovi sul sito.

  7. Martina
    Martina dice:

    Buongiorno, ho un contratto di apprendistato professionalizzante di 24 ore settimanali in scadenza al 31 luglio. Il mio datore di lavoro vorrebbe ridurre l’orario a 15 ore ma mi ha detto che facendolo dopo la trasformazione a tempo indeterminato pagherebbe una penale, quindi mi ha chiesto di dimettermi. È vera questa penale? Grazie

  8. Davide Dari
    Davide Dari dice:

    Non conosco i dettagli della situazione , ma a me pare evidente che sta cercando di fregarti , non accettare nessuna riduzione e non firmare nessuna dichiarazione di dimissioni (leggi sempre quello che ti fanno firmare) . Il tuo datore di lavoro ha beneficiato fino ad oggi di importanti agevolazioni sui contributi versati per la tua posizione lavorativa , se ti licenzia subito dopo la trasformazione e del contratto li verrano richiesti , per questo verte che fossi tu a dimetterti . NON FARLO !

  9. Paolo
    Paolo dice:

    Salve, sono un datore di lavoro, a causa della crisi, pur di non licenziare dovrei diminuire le ore ad un lavapiatti. Consideri che lo stesso negli anni non ha mai voluto imparare a cucinare. Ora da 70 pasti al giorno ne faccio 30 e ho 2 cuoche che in cucina arrivano a fare tutto. Il lavapiatti non accetta una riduzione dell’orario. Cosa devo fare a rischio che non riesco a pagare gli stipendi oppure chiudere?

  10. Raffaele
    Raffaele dice:

    Buongiorno sono Raffaele, ho un contratto pulizie e multiservizi.. Nel cambio appalto c’è stato un mancato accordo sindacale per riduzione orario non documentata… Siamo stati costretti a firmare perche minacciati di perdere il lavoro…. Possiamo impugnare ancora il contratto??? Grazie

  11. Raffaele
    Raffaele dice:

    Buongiorno sono Raffaele.. Ho un contratto pulizie e multiservizi… Qualche giorno fa c’è stato un cambio appalto e la azienda subentrante ha disposto una riduzione orario del 18% senza dimostrare nulla… C’è stato un mancato accordo sindacale ma siamo stati costretti a firmare il contratto perché minacciati di non essere più assunti… Si può ancora impugnare il contratto??? Grazie

  12. Debora
    Debora dice:

    Buon giorno, lavoro in una cooperativa sociale, sono infermiera ed ho il contratto a tempo parziale determinato di 18 ore settimanali. Lo scorso mese ho lavorato per 76 ore tot, mentre questo mese solo 34…ad una mia richiesta di spiegazioni mi è stato detto che io devo solo fare sostituzioni ma non è così scritto nel contratto, posso pretendere di lavorare per le ore pattuite?

  13. Annalisa
    Annalisa dice:

    Buongiorno, Lavoro come commessa, ho un contratto part-time 30 ore indeterminato, voglio chiedere riduzione oraria a 16 ore!
    L’azienda può rifiutare?
    Come posso fare in modo che accetti?
    Grazie

  14. Francesco
    Francesco dice:

    Buongiorno,
    Ho firmato un contratto part-time di 20 ore (letteralmente sul contratto: “a tempo parziale di tipo orizzontale di 20,00 (venti/00) ore settimanali”) con un profilo D1 secondo il CNNL, per fare delle sostituzioni a dei lavoratori che lavorano con un orario fisso e prestabilito.
    Basicamente io devo essere telefonicamente raggiungibile durante 5 ore durante la mattina, da lunedì a venerdì, e potrei essere contattato per entrare in servizio durante il giorno, o in giorni successivi. Mi hanno anche detto che se non dovessero chiamarmi per 20, ma per meno ore (o per nessuna) non è un problema perché potrei recuperare con altre settimane in cui ne farei di più. Le ore in cui sono reperibile non sono retribuito.

    ORA:
    Stando al d.lgs. n.81 del 25/6/2015 e al CNNL, le mie domande sono le seguenti:

    -Per legge è consentito che io lavori meno ore rispetto alle 20?
    -Per legge non dovrei essere retribuito per le ore di reperibilità?
    -È possibile essere reperibili per così tante ore a settimana? (tra l’altro non retribuito)
    -È consentito che io debba entrare in servizio con così poco anticipo?
    -Oppure: tutto ciò è consentito se vi è un accordo fra le parti?
    -Oppure: è consentito da specifiche interne al CNNL?

    Vi ringrazio in anticipo se riuscite a chiarirmi questi dubbi.

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.