Il genitore non paga gli alimenti, ci pensano i Nonni.

NonniSono divorziata con un bambino di 10 anni e disoccupata, purtroppo anche il mio ex marito è disoccupato e quindi anche se nella sentenza risulta obbligato a darmi 300 euro di alimenti per il mantenimento del bambino è sempre più raro ricevere qualche euro a fine mese.Il mio ex compagno ha però un fratello che sta molto bene economicamente, ma non ha mai aiutato il nucleo familiare quando ero sposata e dalla separazione mi ha addirittura tolto il saluto e toalmente ignorato mio figlio. Ho letto su facebook che in caso di indigenza dei genitori anche gli altri parenti ( zio nel mio caso ) sono obbligati a versare gli alimenti è vero?

Purtroppo credo che tu abbia frainteso qualche articolo della rete infatti l’articolo 148 del codice parla di ascendenti “tenuti a fornire ai genitori i mezzi necessari affinché possano adempiere i loro doveri nei confronti dei figli“, ma (come ha precisato la cassazione del 24 novembre 2015 n. 23978) questo articolo non può certo riferirsi agli zii, parenti in linea collaterale che rispetto al nipote, pur avendo uno stipite comune, non discendono l’uno dall’altro (art. 75 c.c.).

Altro discorso invece se vi sono dei nonni che possano in qualche modo provvedere al sostentamento del bambino. Allora potrai iniziare un’ azione legale affinchè versino un contributo al mantenimento. Per maggiori informazioni o per un appuntamento puoi fare riferimento alla nostra pagina dei contatti.

Una risposta a “Il genitore non paga gli alimenti, ci pensano i Nonni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.