colloqui con il fidanzato detenuto

prison-145284_640Buongiorno, scrivo per un’informazione: il mio ragazzo è finito in carcere e voglio fare i colloqui con lui, noi conviviamo , come dovrei fare? a chi posso rivolgermi ?

Per legge è il suo ragazzo che deve chiedere di essere autorizzato al colloquio con Lei  come con gli altri familiari, anche se nella prassi spesso sono i familiari ed i conviventi che chiedono   di essere autorizzati, le autorità tollerano pur lasciando al carcerato la possibilità di rifiutare il colloquio stesso.

Leggi tutto “colloqui con il fidanzato detenuto”

Di regola c’è l’affidamento condiviso

imagesMia moglie ed io abbiamo deciso di separarci, per incompatibilità caratteriale, lavorando entrambi non abbiamo intenzione di discutere su alimenti o cose del genere , l’unico nodo da sciogliere  è l’affidamento dei bambini che lei insiste per avere solo lei , se accetto significa che i bambini non potranno mai passare la notte con me nel mio nuovo appartamento ?

Sta facendo un po’di confusione tra affidamento, collocamento e diritto/dovere di trascorre del tempo con i figli.

La ( criticata)  Legge 54 del 2006 ha introdotto il principio c.d. di bigenitorialità , stabilendo che in caso di separazione ( vale anche per le famiglie di fatto in caso di cessazione della convivenza)  i figli della coppia siano affidati di regola congiuntamente ad entrambi i genitori ( affidamento condiviso ) . Leggi tutto “Di regola c’è l’affidamento condiviso”

Risarcimento per danni da insidia stradale

Buca stradaleIl mese scorso mentre mia madre attraversava la strada è caduta inciampando in un avvallo del marciapiede, rompendosi un femore e riportando una brutta ferita sul volto. Quello che mi domando è se può in qualche modo farsi risarcire qualcosa per i danni subiti. E come?

La maggior parte delle volte che avviene un sinistro, per causa di marciapiedi sconnessi o a causa di una caduta in una buca in strada, o per la presenza di tombini sconnessi , rotti o comunque non a livello con il manto stradale, si può parlare di danno da insidia o trabocchetto. 

Leggi tutto “Risarcimento per danni da insidia stradale”

Distacco dall’impianto di riscaldamento condominiale

RiscaldamentoAbito in un condominio ed ogni anno ho molte discussioni sia con i condomini che con l’amministratore per via della gestione dell’impianto di riscaldamento , premetto che il condominio è molto grande e so che non è facile andare incontro alle esigenze di tutti , ma io in casa ci passo veramente poco tempo ed ogni anno mi ritrovo a pagare spese di riscaldamento (inutili) che potrei evitare. Per questo vorrei farmi un impianto autonomo, ma l’assemblea di condominio non mi ha dato l’autorizzazione, come posso fare? Mi possono obbligare a pagare anche se spengo tutto ?

Facciamo un po’ di chiarezza , con la c.d. Riforma del Condominio il legislatore ha stabilito che “Il condomino può rinunciare all’utilizzo dell’impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell’impianto e per la sua conservazione e messa a norma.” Leggi tutto “Distacco dall’impianto di riscaldamento condominiale”

ingiuria e stato d’ira

Doingiuriamenica mentre rientravo a casa ho trovato il mio vicino  che attaccava un foglio alla mia porta con scritto “sei un ladro” , a questo fatto la mia reazione è stata molto pesante , nel senso che ho cominciato ad offenderlo davanti a molti altri condomini che sono usciti per la confusione. Adesso ho saputo che questo vicino mi vuole denunciare per le offese che gli ho fatto . Cosa rischio ? Come posso sapere se sono stato denunciato ?

L’art 599 del c.p. è piuttosto chiaro “Lo stato d’ira determinato dal fatto ingiusto altrui esclude la punibilità dell’ingiuria o diffamazione” pertanto nel caso da lei descritto ferma la censurabilità del suo comportamento, probabilmente si applicherà tale articolo che comporta quindi la non punibilità delle sue azioni benchè configurino un reato. Leggi tutto “ingiuria e stato d’ira”