Danni da infiltrazioni provenienti dal tetto condominiale

pioggiaAbito all’ultimo piano in un piccolo condominio di soli 6 condomini , da almeno 3 anni ormai con l’arrivo della “stagione delle piogge” nel mio appartamento si verificano infiltrazioni dal tetto condominiale . Ogni anno ho avvertito l’amministratore, ma senza ottenere nessun intervento risolutivo, cosa posso fare per tutelarmi considerando soprattutto che ogni anno l’entità delle infiltrazioni è sempre maggiore ?


Il Condominio è tenuto alla custodia ed alla manutenzione delle parti  comuni dell’edificio come il tetto, di conseguenza  una volta accertata la presenza delle  delle infiltrazioni presenti nel suo appartamento e la loro provenienza dal  tetto  del  Condominio quest’ ultimo è tenuto al risarcimento del danno causatole. Pertanto il condominio dovrebbe provvedere immediatamente ad eseguire i lavori di ripristino, oltreché al risarcimento dei danni subiti ad  arredi e tutto ciò che è stato danneggiato da tali infiltrazioni  se venissero o fossero stati danneggiati anche questi.

Il singolo condomino, essendo terzo nei confronti del Condominio stesso, può agire nei confronti di quest’ultimo per il risarcimento dei danni sofferti per difetti di parti comuni dell’edificio, dalle quali provengono le infiltrazioni d’acqua che danneggiano la sua proprietà esclusiva: nel suo caso per la cattiva manutenzione del tetto. Ovviamente una volta che l’assemblea condominiale a vrà preso atto del problema e l’amministratore non provvede, adoperandosi per trovare la corretta soluzione, lui stesso diverrà corresponsabile con il condominio per i danni arrecati al singolo condomino. La cosa migliore da fare nel suo caso è, se ancora non l’ha fatto inviare a mezzo raccomandata A.R. una diffida scritta all’amministratore ( per il condominio) [il consiglio è sempre quello di investire qualche euro e farsi assistere da un Avvocato anche per scrivere una diffida  per tutta una serie di considerazioni che saranno spiegate a breve in uno specifico post]. Se anche la diffida non sortirà alcun effetto sarà necessario iniziare una causa civile.

Per maggiori informazioni o per un preventivo può fare riferimento alla solita pagina dei contatti.

3 risposte a “Danni da infiltrazioni provenienti dal tetto condominiale”

  1. Se le infiltrazioni sono in un appartamento affittato chi deve contestare il proprietaro o l’affittuario?

  2. Se le infiltrazioni sono in una casa data in locazione , solo il proprietario può contestare il danno al condominio, ovviamente però l’inquilino è opportuno che lo segnali , magari con raccomandata al suo proprietario ed eventualmente agire nei confronti di quest’ultimo se non si attiva per risolvere la problematica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.