Caduta nel reparto frutta e verdura, il supermercato paga

Bucce di bananaSono caduta al supermercato  e vicino al reparto ortofrutta scivolando su una foglia di lattuga , mentre facevo la spesa, provocandomi la lussazione di una spalla. L’assicurazione del centro commerciale non vuole risarcirmi niente, mi è stato detto che la foglia di insalata è molto visibile ( verde su un pavimento chiaro) e non rappresenta una insidia e quindi la responsabilità della caduta è solo della mia distrazione. Mi ha anche sconsigliato di rivolgermi ad un avvocato perché ciò comporterebbe per me una grossa spesa.

Il suo sinistro è piuttosto frequente , ogni anno trattiamo danni derivati proprio da cadute in esercizi commerciali e tra i più diffusi ovviamente sono proprio quelli vicini ai reparti di Ortofrutta.

Il danno da lei subito deve  essere risarcito dall’assicurazione dell’esercizio commerciale, solo nei danni generici ( si dice ex art 2043 c.c.) la vittima deve dimostrare di essere caduta in una insidia o trabocchetto, mentre quando vi è un custode , come nel caso del negozio, questo è obbligato a vigilare sul suo bene ( frutta verdura e pavimento) affinche non ne derivi danno a nessuno .

Insomma il titolare dell’esercizio commerciale è considerato responsabile dei danni provocati dalla cosa custodita, non solo quando è di per sé pericolosa, ma nella sua totalità anche quando lo diventa per cause particolari (come la foglia di insalata che cade sul pavimento).

Si rivolga quindi a un legale di sua fiducia in modo da ottenere il giusto risarcimento. Quanto a quello che le hanno detto (in modo assolutamente scorretto) sulle spese legali , é bene sfatare questa diceria le spese legali che dovrà sostenere saranno interamente a carico dell’assicurazione che, oltre a liquidare il suo danno dovrà liquidare anche le spese legali che saranno in percentuale a quanto dovuto per il risarcimento (di solito il 15% mai superiori al 20%)

Per fare un esempio pratico se dovesse ottenere un risarcimento di euro 20.000 l’assicurazione le pagherà i suoi 20.000 € ed ulteriori 1500-2000 € per il suo legale

Contattandoci telefonicamente o tramite l’apposito modulo è possibile concordare un colloquio informativo gratuito,  per meglio chiarire i costi della pratica. (il colloquio potrà essere anche telefonico qualora non le sia possibile venire nel nostro studio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.