Valore della patenti estere in Italia. Quando si può chiedere la conversione ?

Approfittiamo della domanda di questo nostro utente senegalese per parlare di patenti di guida e dell’utilizzabilità di patenti conseguite fuori dal territorio Italiano. Si tratta di dare informazioni di ordine pratico che normalmente non trattiamo sul blog. Abbiamo deciso in questo caso di fare uno strappo alla regola perché l’argomento è spesso sconosciuto ai cittadini stranieri e troppo spesso in passato (ora c’è solo un illecito amministrativo) ci siamo trovati a doverli difendere in procedimenti penali perché sorpresi al volante senza una valida patente di guida.

" Sono un cittadino senegalese e da sei mesi vivo in Italia. Ho conseguito l’esame per la patente nel mio paese 2 anni fa ed è ancora valida. Vorrei sapere se posso circolare regolarmente in Italia con la mia patente oppure devo fare qualcosa? ”. 

Patenti conseguite in paesi comunitari:

Se la patente è stata rilasciata in un paese appartenente all’Unione Europea non ci sono problemi in quanto non occorre nemmeno la conversione cioè senza dover sostenere particolari esami teorici o pratici, anche se è consigliato richiedere in un secondo momento la conversione o il riconoscimento di validità al fine di velocizzare le pratiche come per esempio quella del rinnovo o della richiesta dei duplicati in caso di smarrimento.

Patenti conseguite in paesi extracomunitari:

Se invece la patente è stata rilasciata in un paese extra comunitario, il cittadino straniero può circolare in Italia con la patente del proprio paese fino ad un anno dall’acquisizione di residenza in Italia, a patto di avere con se una traduzione integrale e ufficiale della patente, altrimenti il codice della strada prevede una sanzione da 400 a 1.600 euro. 

Mentre per gli stranieri extra comunitari che risiedono in Italia da più di un anno vale l’obbligo di richiedere la residenza e farsi convertire la patente.

Il problema è che non tutte le patenti possono essere convertite: se andiamo a leggere la convenzione aggiornata a Gennaio 2018, non troviamo tra i paesi elencati il Senegal, quindi l’unica possibilità che le resta è quella di sostenere in Italia gli esami della patente alle stesse condizioni dei cittadini italiani. 

Genitori divorziati e Vaccinazione: quando uno dei due genitori si oppone alla vaccinazione fatta al figlio

Rispondiamo alla domanda che questo padre ci ha inviato tramite il blog:

Sono il padre di un bambino che ha appena compiuto 8 anni, recentemente la madre, mia ex moglie, ha somministrato a mio figlio la dose vaccinale di meningite C, volevo sapere se posso oppormi a quanto da lei fatto, non solo per quest’ultimo vaccino, ma anche per la somministrazione dei precedenti, in quanto sono estremamente contrario all’efficacia medica del vaccino stesso. Cosa posso fare per fermare la mia ex moglie? È possibile revocarle la potestà genitoriale visto che secondo me il mio parere ha creato un grave pregiudizio a mio figlio? 
Leggi tutto “Genitori divorziati e Vaccinazione: quando uno dei due genitori si oppone alla vaccinazione fatta al figlio”

Banche – La truffa dei diamanti ( richiedi informazioni )

La tua banca ti ha proposto di investire in diamanti ? … e tu hai avuto la malaugurata idea di seguire il consiglio ?! probabilmente hai bisogno del nostro aiuto , perché ti hanno rifilato una grossa fregatura !

Migliaia di persone negli ultimi anni sono state indotte ad investire sui diamanti, le loro banche di fiducia tramite il loro consulente finanziario di turno le hanno rassicurate convincendole che i diamanti erano un buon investimento, quando in realtà si trattava di una enorme fregatura.

Il valore dei diamanti nella maggior parte dei casi è risultato inferiore di oltre 70% rispetto a quanto dichiarato

Molte persone non sono mai entrate in. possesso dei diamanti ed ora le società che li conservano per loro stanno fallendo

Presso il nostro studio troverai tutte le informazioni necessarie per far valere i tuoi diritti e recuperare i soldi investiti prima che scadano i termini di decadenza .

Per prendere un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale di Piombino chiamaci ai numeri che trovi nella colonna a destra  o riempi il modulo di contatto che trovi nel link in fondo a questa pagina .  

Web Cam sul pianerottolo Condominiale… !

Abito all’ultimo piano di un condominio e sul mio pianerottolo c’è è solo la mia entrata, ho subito già 3 furti in 2 anni e vorrei quindi istallare delle telecamere  ( per la precisione queste che ho visto su Amazon ) sul pianerottolo per scoraggiare o almeno identificare altri ladri.  Per correttezza ho informato l’amministratore del condominio , ma lui ma ha detto che non posso perché il pianerottolo è condominiale, può davvero vietarlo?

Per prima cosa le confermo la bontà delle telecamere da lei scelte , sono le solite che ho installato nel giardino di casa mia  nella speranza di aumentare un po’ la sicurezza che di questi tempi non è mai troppa…

Leggi tutto “Web Cam sul pianerottolo Condominiale… !”

Evitare il pignoramento della casa si può !

Sempre più spesso riceviamo messaggi del tenore di quello riportato sotto , , in questo particolare momento storico la situazione debitoria soprattutto verso le banche è sempre più grave , noi oltre a dispiacerci molto per queste situazioni in cui molte persone si vengono a trovare possiamo offrire gli strumenti giuridici per “salvare il salvabile” …. 

Aiuto, mi sono trovata in gravi difficoltà economiche , mio marito in casa integrazione , io senza lavoro , non ce l’abbiamo fatta a pagare il mutuo della casa e  la banca non si accontenta più delle rate scadute, ma mi mette all’asta la casa per tutto il valore del mutuo! Sono disperata è l’unico bene che abbiamo , possiamo fare qualcosa per salvarlo?

Quando la banca sostiene che il tempo è scaduto , con l'aiuto di un. bravo avvocato possiamo chiedere i tempi supplementari...

In questi casi prima che la casa vada all’asta si ricevela notifica di vari atti giudiziari primo tra tutti il decreto ingiuntivo. Sarebbe stato opportuno che si fosse rivolta al nostro studio appena ricevuto lo stesso  in modo da poter fare opposizione. Ogni decreto è un caso a sé ma spesso vengono inseriti nel conteggio degli interessi, quote non dovute e che legittimano una opposizione. Purtroppo a questo punto è probabile che sia troppo tardi per seguire la strada dell’opposizione al decreto ingiuntivo , ma ci sono altre soluzioni alternative.

Una soluzione alternativa se sono già scaduti i termini per impugnare il decreto ingiuntivo…

A questo punto ricevuta già la notifica del pignoramento immobiliare ( e quindi della imminente messa all’asta della casa ) può sospendere l’esecuzione presentando il piano del consumatore  per  la composizione della crisi da sovraindebitamento

Può cioè sfruttare la cosi detta “legge salvasuicidi “ , esattamente la Legge n. 3 del 2012 entrata in vigore il 27 Gennaio 2012 ma ancora poco conosciuta. 
Questa normativa, semplificando e sintetizzando al massimo, permette a privati e piccoli imprenditori ( quelli cioè che non possono accedere alla normativa fallimentare) , di presentare tramite un professionista nominato dal tribunale un “piano di risanamento ” credibile al cui termine  prevede  la cancellazione di tutti i debiti personali e la contestuale sospensione di tutte le azioni esecutive in corso. 

Per prendere un appuntamento con un avvocato del nostro studio legale di Piombino chiamaci ai numeri che trovi nella colonna a destra  o riempi il modulo di contatto che trovi nel link in fondo a questa pagina .